Notizie Parrucchieri e Bellezza

Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال


BEAUTY NEWS

Dilara Findikogluvogue-london-fashion-week-2020-backstage-dilara-findikoglu (3).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Dilara Findikogluvogue-london-fashion-week-2020-backstage-dilara-findikoglu (2).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Dilara Findikogluvogue-london-fashion-week-2020-backstage-dilara-findikoglu (1).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Dilara Findikogluvogue-london-fashion-week-2020-backstage-dilara-findikoglu (4).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Dilara Findikogluvogue-london-fashion-week-2020-backstage-dilara-findikoglu (5).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Dilara Findikogluvogue-london-fashion-week-2020-backstage-dilara-findikoglu (6).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Dilara Findikogluvogue-london-fashion-week-2020-backstage-dilara-findikoglu (7).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Dilara Findikogluvogue-london-fashion-week-2020-backstage-dilara-findikoglu (9).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Dilara Findikogluvogue-london-fashion-week-2020-backstage-dilara-findikoglu (8).jpgAndrew Barber (OmniStyle) 


Continua a leggere

La London Fashion Week è un momento ricco di eclettismo e fantasia, dove i designer si dedicano a una sperimentazione creativo giocando con le strutture dei loro abiti. La realtà degli show non è però l'unica a vibrare di questo dinamismo immaginifico, e oltre alle collezioni e allo street style emergono negli scatti del fotografo Jamie Stoker tutti i momenti salienti che precedono la passerella nei backstage

Emozione, professionalità e passione si mescolano in immagini ricche di colori e sfumature, che mostrano quanto profondo ed elaborato sia l'universo che ruota intorno alle collezioni. Ecco gli scatti di backstage più belli della London Fashion Week.

Tutti i backstage da Londra
London Fashion Week 2020: nel backstage di Matty Bovan
Jamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie Stoker
London Fashion Week 2020: nel backstage di Shrimps
Jamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie Stoker
London Fashion Week 2020: nel backstage di Kiko Kostadinov
Jamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie Stoker Jamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie Stoker Jamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie Stoker
London Fashion Week 2020: nel backstage di Ashley Williams
Jamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie StokerJamie Stoker
London Fashion Week 2020: nel backstage di Petar Petrov
Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) 
London Fashion Week 2020: nel backstage di Dilara Findikoglu
Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) Andrew Barber (OmniStyle) 


Continua a leggere

 di Julia Hobbs

La designer britannica Molly Goddard non è certo a corto di riconoscimenti (ha vinto il premio Emerging Talent ai Fashion Awards 2016, è stata selezionata come finalista del Premio LVMH nel 2017 e ha ricevuto il prestigioso Vogue Fashion Fund Award nel 2018), e non le mancano neppure fan dai pesi massimi - basta pensare a Rihanna in quell'abito di tulle cobalto. E il 2020 che cosa le riserverà?

Prima della sfilata di Londra con la collezione autunno inverno 2020 2021, Vogue ha arruolato la musa e amica di Goddard Edie Campbell in una conversazione a tu per tu che esplora le radici del suo stile. Hanno parlato di tutto, di moda, di felicità e anche di Nancy Pelosi che è la donna Molly Goddard per eccellenza.

Edie Campbell e Molly Godard alla London Fashion Week, 15 febbraio 2020
Edie Campbell e Molly Godard alla London Fashion Week, 15 febbraio 2020
Copyright Jamie Stoker 2020. All Rights Reserved.

Edie Campbell: “Non ricordo esattamente quando ci siamo incontrati la prima volta, dato che ho una brutta memoria, ma ricordo che [nel 2007] ho sentito per la prima volta parlare di  una certa Molly Goddard, che stava facendo bellissimi top decorati di paillettes. Ne vidi alcuni in giro per Londra e pensai "sono fantastici, chi li fa?".

Molly Godard: “[ride] Deve essere stato quando ero ancora alla Central Saint Martins. Ci siamo conosciuti per la prima volta in occasione del compleanno di un amico comune. Poi sei venuta nel mio studio a Ladbroke Grove. Ricordo però la tua prima sfilata: era la primavera estate 2018 e tu entrasti in passerella con una sigaretta".

EC: “Oh sì! I tuoi vestiti mi fanno sentire a mio agio. Anzi mi incoraggiano a essere piuttosto birichina, perché sono un po 'sovversivi. È facile interpretarli male e pensare che siano bon ton. Non lo sono affatto! "

MG: "[ridendo] Ben detto, Edie."

EC: "Come vuoi che si sentano le donne quando indossano i tuoi abiti?"

MG: "Felici, in uno stato di comfort e a loro agio".

EC: "Mi sento così quando vesto Molly Goddard. Mi piace il fatto che molti dei tuoi lavori trasformino chi li indossa in una versione migliore di se stessi perché - fisicamente e psicologicamente - occupano spazio. I tuoi vestiti sono gioiosi.  C'è stata una momento in cui hai pensato: "aspetta, penso che quello che sto facendo potrebbe avere davvero successo?"

MG: “[ride] L'ho pensato proprio di recente. Tutti nello studio erano molto impegnati prima dello show. È un po' strano, ma mi emoziono quando vedo la mia squadra fare il suo lavoro senza che io debba dire loro cosa fare. Meno di cinque anni fa non sarebbe mai successo. Odiavo quel periodo. Dovevo spiegare ogni cosa. Adesso nessuno ha bisogno ogni momento della mia guida, è davvero fantastico, mi sento davvero felice".

EC: "Anche il Met Ball 2019 è stato un mega momento, no? [Goddard ha creato il suo abito più bello fino a oggi - una nuvola di tulle fucsia - indossato da Campbell sul tappeto rosso di Camp: Notes On Fashion]. Ovviamente io volevo indossare solo Molly Goddard al Met, perché i tuoi vestiti sono in stile Camp e tu eri in mostra (e sei mio amica). Siamo andate insieme e ci siamo davvero godute la serata. 

Edie Campbell e Molly Goddard al Met Gala 2019The 2019 Met Gala Celebrating Camp: Notes on Fashion - Arrivals
Edie Campbell e Molly Goddard al Met Gala 2019
Dimitrios Kambouris / Getty Images

Inoltre, tra tutti i  presenti, la persona ti ha più entusiasmato è stato l'amministratore delegato dello yogurt Siggi."

MG: “Certo, lo prendo ogni mattina a colazione! È stata la prima persona di cui ho parlato al mio fidanzato il giorno dopo”.

EC: “Un altro momento straordinario per Molly Goddard per me è stato quando sei andato a New York perché Cindy Sherman voleva incontrarti - ti aveva chiesto di creare sette pezzi su misura per lei. 

MG: "[ride] Mi piacerebbe chiamarla un'amica. È bello quando incontro persone al di fuori della moda che sanno cosa sto facendo e sono interessate al mio lavoro".

EC: "Chi sarebbe la donna "Molly Goddard " dei tuoi sogni? Che ne dici di Angela Merkel o Nancy Pelosi? ”

MG: “Metterei Nancy Pelosi in un fantastico cappotto grigio scuro con sotto un vestito dal colore brillante”.

EC: “Sarebbe bellissima! Io ho sempre pensato che la donna di Molly Goddard fosse un po' anarchica. Non tanto una Millennial al top. Mi racconti l'ispirazioni alla base della collezione autunno inverno 2020 2021?"

MG: “Odio dover riassumere tutto in una frase. Mi vien quasi da mentire "in questa stagione, è tutto basato su Picasso". Facile no?". 

EC: “[ride]. È davvero difficile mettere l'intero processo creativo in una frase"

MG: "Ci sono fattori che dipendono dai tessuti, dalle stampe, dai colori, dalle sagome… spesso è difficile individuare tutti i riferimenti. Creando questa collezione, ho pensato spesso al mercato di Portobello. Poi ho trovato un fantastico libro di street style e dentro c'era una mia foto con mio padre quando avevo tre anni. Ho riconosciuto le persone, ho ripensato a quei giorni e ai bei ricordi che ho di quei tempi, quando incontravi persone vestite con abiti di epoche e luoghi diversi. “Guardando le foto della mia infanzia, i miei penso si siano divertiti a vestirmi. Sembravo un ragazzo per metà del tempo e poi… il giorno dopo… un vestito elegantissimo. Questa collezione forse si ispira anche a ciò che indossava mia madre. Ancora oggi ci scambiamo pezzi vittoriani vintage.

EC: "Cosa significa successo per te oggi?"

MG: “Un segno di successo è la possibilità di prendersi una vacanza senza preoccupazioni".

EC: "Sei davvero brava in questo. Nella moda c'è chi si vanta di aver lavorato fino alle 4 del mattino e di non aver avuto un giorno libero in tre mesi ".

MG: "[ride] Beh, non sapere quando fermarsi, quando dire di no, per me è un fallimento”.

EC: “Adoro la tua risposta. Questo è molto adulto da parte tua. Hai in programma una vacanza dopo lo spettacolo?"

MG: "Vengo da te per il fine settimana".



Continua a leggere

Stephen Jones racconta la sua carriera in un'intervista esclusiva di Liam Freeman

Sono passati 40 anni da quando Stephen Jones - uno dei più prolifici e inventivi creatori di moda - è entrato nell'universo dei cappelli. Sembra ieri? "No, affatto", risponde il 62enne. "Mi rendo conto di avere una carriera alle spalle. Ma il brivido e il terrore di creare un cappello è lo stesso di quando ho iniziato.” Perché il terrore? "Si a che fare con un pezzo di carta bianca, si lavora con un cliente spesso di fama mondiale o con un importante designer, e sicuramente si impara il mestiere, ma in un certo senso non lo si conosce mai definitivamente, perché ogni cappello è un’inaugurazione. "

Stephen Jones sulla passerella di Jean Paul Gaultier nel 1985
Stephen Jones sulla passerella di Jean Paul Gaultier nel 1985
Courtesy of Stephen Jones archive

Tra il suo marchio omonimo, la direzione artistica di cappelli presso Christian Dior (dopo 24 anni di collaborazione, ha ricevuto l’incarico ufficiale lo scorso anno, divenendo il primo a ricoprire tale ruolo nella maison), numerose collaborazioni con grandi designer e progetti speciali tra cui numerose consulenze per le mostre del Met Costume Institute, ci sono circa 1.500 "inaugurazioni" di Stephen Jones ogni anno. E i nomi delle star che partecipano a tali inaugurazioni danno l’impressione di leggere l'elenco degli invitati a una cena di fantasia, o meglio ancora a un tea party; reali ( tra cui la principessa Diana e le duchesse del Sussex e Cambridge), icone musicali come Rihanna, Madonna e The Rolling Stones, per non parlare dei grandi designer - John Galliano, Jean Paul Gaultier e Thierry Mugler, solo per citarne alcuni .

Scozia, settembre 1982, la Princessa Diana ai Braemar Highland GamesIn memory of Diana, Princess of Wales, who was killed in an automobile accident in Paris, France on August 31, 1997.
Scozia, settembre 1982, la Princessa Diana ai Braemar Highland Games
Getty Images

Quindi quali sono i momenti che Jones, Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico per i servizi resi all'industria della moda, ricorda più affettuosamente della sua carriera, e come celebra un simile traguardo? Ci siamo incontrati nel suo atelier al Covent Garden di Londra per scoprirlo.

Cosa c'è nel creare cappelli che, dopo 40 anni, continua ad affascinarti?

Io creo cappelli, ma è l'aspetto delle persone che trovo così affascinante e come un cappello può essere trasformativo in tal senso. Riguarda davvero l’individuo e come esso si sente quando indossa un mio accessorio, e il vedere il suo viso illuminarsi. Ho studiato moda alla Central St Martins, non modisteria, motivo per cui lavoro molto spesso con diversi stilisti. Ricordo di aver chiesto a John Galliano il perché un tempo era così interessato ai cappelli, e mi ha risposto: ‘Questa è una domanda divertente, fatta da te. È alla scollatura che il corpo diventa davvero intrigante. Proprio come alla fine della manica il braccio diventa molto interessante. Questi sono i punti di comunicazione del corpo.’

1980, Stephen Jones nel suo primo negozio a Endell St.Stephen Jones OBE in his first shop in Endell St. 1980
1980, Stephen Jones nel suo primo negozio a Endell St.
Getty Images

Quando disegno un cappello, per prima cosa disegno sempre la spina dorsale e il viso. Molti modisti pensano solo al cappello, ma è la linea della schiena, la linea del fisico e la linea della spalla che fanno cantare il cappello sul corpo. 

E anche i manierismi delle persone cambiano completamente quando indossano un cappello...

Sì, dico sempre alle persone di provare il cappello prima di indossarlo per strada – devono capire come vogliono apparire, come sentono il cappello in testa. Ciò è molto importante.

Ci sono dei cappelli fra le decine di migliaia che hai creato che ricordi in modo particolare?

Penso che il cappello più difficile da realizzare sia quello indossato da Erin O'Connor per la collezione egiziana di Christian Dior, nella Primavera 2004. Ho plasmato un modello di cartone sulla sua testa, ma il cappello era pronto solo due ore prima della sfilata e lei indossava il look d’apertura. Il copricapo (e la barba finta) era fatto di plastica molto fine placcata in metallo, il che lo rendeva molto pesante. 

Christian Dior Haute Couture Primavera Estate 2004Christian Dior Haute Couture Spring-Summer 2004 fashion show
Christian Dior Haute Couture Primavera Estate 2004
Getty Images

Dalla maison Dior a Marc Jacobs, a stelle nascenti come Grace Wales Bonner e Matty Bovan, come ci si adatta all'estetica dei diversi collaboratori?

Mi immergo nel cervello dei designer più eccezionali al mondo; quasi nessun altro vi ha accesso in questo modo. Se non ho questo, non posso fare il mio lavoro, quindi prima faccio loro sapere che devono farmi entrare.

Lavorare con qualcuno come Matty Bovan, ad esempio, è affascinante perché io ho un'idea di ciò che penso sia bello, ma lui ha un diverso punto di vista. C'è una negoziazione, un compromesso tra le due idee di bellezza. È emozionante essere sfidati: siamo di diverse generazioni e non ho figli, quindi posso davvero imparare molto. 

Matty Bovan collezione Primavera Estate 2019
Matty Bovan collezione Primavera Estate 2019
Jamie Stoker

C'è qualcuno i cui cappelli tieni particolarmente in considerazione?

La regina ovviamente. Quando ho avuto la mia mostra al V&A Museum, Hats: An Anthology di Stephen Jones [nel 2009], ho chiesto a Sua Maestà di prestare una delle sue sciarpe Hermès e un cappello della collezione Queen Mother (ha scelto il cappello indossato da sua madre per il suo centesimo compleanno). La sciarpa della regina è arrivata in una bella scatola - è stato uno di quei momenti in cui ti daresti un pizzicotto per capire se stai sognando. La regina è l'unica persona che può legare una sciarpa Hermès intorno alla sua testa con un arco perfetto che si chiude in un fiocco sotto il mento. Ero come Darcey Bussell nel provare questo movimento per mesi. Quando stai legando una sciarpa, deve apparire completamente spontaneo, altrimenti è terribile. 

Eri un habitué al leggendario club Blitz negli anni 80 insieme ad artisti del calibro di Boy George. In che modo la musica continua a influire sul tuo lavoro?

Le persone con cui ho avuto una lunga relazione lavorativa, come Kylie, sono diventate amiche e si impara molto da loro. È una collaborazione completa perché io ho un'idea, lo scenografo e il truccatore avranno un'altra idea, così come il progettista illumino-tecnico e il coreografo. Katy Perry, per esempio, balla sempre, quindi tutto ciò che faccio per lei deve essere abbastanza discreto; i suoi ballerini di supporto possono indossare qualcosa di più grande. I cantanti con cui lavoro stanno determinando la propria vita, stanno recitando se stessi piuttosto che recitare una parte.

1980, Stephen Jones al New Romantic ClubStephen Jones Milliner, New Romantic Club 1980
1980, Stephen Jones al New Romantic Club
Getty Images

Rihanna è un'altra collaboratrice: ha indossato i tuoi disegni e hai lavorato alla sua collezione Savage x Fenty SS20

Ho incontrato Rihanna nel backstage di uno spettacolo di Dior molti anni fa, subito dopo essere apparsa per la prima volta su Vogue - Anna Wintour le aveva detto che doveva andare a Parigi per capire di più sull'industria. L'ho vista camminare verso di me e anche se sapevo chi fosse, non era così famosa all'epoca. 'Devo constatare che indossi uno dei miei cappelli', le dissi. ‘Il mio nome è ...’ e prima che potessi finire ha detto il mio nome. Le ho chiesto come sapeva chi fossi e mi ha risposto che amava la moda (e lo shopping), e aveva comprato il cappello al Dover Street Market. 

maggio 2018, Rihanna arriva al gala Heavenly Bodies: Fashion & The Catholic Imagination del Met Costume InstituteHeavenly Bodies: Fashion & The Catholic Imagination Costume Institute Gala - Street Sightings
maggio 2018, Rihanna arriva al gala Heavenly Bodies: Fashion & The Catholic Imagination del Met Costume Institute
Getty Images

Come festeggerai il tuo 40 ° anniversario?

Mostrerò la mia collezione AI20 nel negozio - la maggior parte delle persone non lo sa, ma produco due collezioni all'anno - e voglio che chiunque venga a provarle e si faccia un sacco di selfie. Ho preso un cappello da ogni decennio di lavoro e l'ho rifatto, ma il cocktail è leggermente diverso perché oggi ho un umore diverso - sono fatti con tessuti diversi, con persone diverse che li producono. 

Disegno del cappello At Last
Disegno del cappello At Last
Courtesy Stephen Jones

C'è un cappello che ho originariamente creato nel 1980 e alla quarta volta che l'ho realizzato l'ho finalmente fatto bene, quindi l'abbiamo chiamato At Last; il fedora Giacometti che ho realizzato per Claude Montana nel 1997; un cappello a tesa ovale chiamato Caren D’Ache dalla collezione di John Galliano nel 2007; e uno della mia collezione 2017 chiamata Angel or Devil, originariamente da una collezione chiamata Shade. Non è un gettare ombra sul passato: riguarda la luce e l'oscurità nella personalità di ognuno di noi.

Disegno del cappello Angel or Devil
Disegno del cappello Angel or Devil
Courtesy Stephen Jones

Testo tradotto dall'originale inglese di Liam Freeman



Continua a leggere

Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (3).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (2).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (1).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (4).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (5).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (6).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (7).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (9).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (8).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (10).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (11).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (12).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (14).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (16).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (13).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (17).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (18).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (19).jpgAndrew Barber (OmniStyle) Petar Petrovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-petar-petrov (20).jpgAndrew Barber (OmniStyle) 


Continua a leggere

Non è certo una coincidenza che, dopo oltre quattro anni, Justin Bieber abbia fatto uscire il suo primo album il giorno di San Valentino. L’idolo pop canadese è sposato con Hailey Bieber – una modella apparsa in campagne pubblicitarie importanti per Calvin Klein e Guess – dall’autunno del 2018, e Changes dà spesso l’impressione di essere una lettera d’amore a sua moglie. Durante una speciale serata evento a Londra, che comprendeva una sessione di domande e risposte con i fan all’indigO2, Bieber, 25 anni, è apparso rilassato e ha presentato ogni brano con allegria ed entusiasmo, parlando schiettamente di quanto significhi sua moglie per lui.

“Questo album è super dedicato a lei e al mio amore per lei. Ho reso l’idea?” Sì, decisamente.

10 cose da sapere su Changes, l'album più personale di Bieber 1. Changes è l'album più sognante di Justin Bieber

“Sono un po’ tornato alle mie radici rhythm and blues”, fa notare alla serata di presentazione. Mentre in Purpose del 2015 Bieber esplorava suoni dance pop con l’aiuto di Diplo e Skrillex – chi può dimenticare la contagiosa traccia reggaeton bop dell’album, Sorry? – in Changes Biebs tende all’R&B. Le parti trap in tono minore e il sound vellutato e sommesso del lead single Yummy non ingannano; l’album mantiene questa atmosfera sognante e intima per gran parte dei suoi 51 minuti.

2. Inizialmente doveva essere un sequel del sottovalutato Journals di Bieber

Nel 2013, Bieber si è allontanato dal dance-pop da classifiche dell’album Believe dell’anno precedente, scrivendo una serie di malinconici pezzi R&B che parlavano d’amore, di sofferenze e cuori spezzati. Questi brani sono stati poi raccolti nel suo quarto album, Journals. All’evento londinese, Bieber ha detto che Changes originariamente doveva chiamarsi Journals 2, ma quando l’album ha assunto una propria individualità, gli ha cambiato nome. Tuttavia è indubbio che i brani R&B di Changes affondino le loro radici nell’era di Journals.

3. È un album super personal, ma Bieber duetta con…

La cantante R&B Kehlani duetta con Bieber nella romantica Get Me, mentre il rapper dei Migos, Quavo, collabora in Intentions, un brano spigliato in cui Bieber dice a Hailey che è “perfetta” e che “non ha bisogno di filtri”. Altre canzoni vedono la partecipazione di Travis Scott, Post Malone e Lil Dicky, che Bieber descrive come una “sorta di comico rapper” che “in realtà è anche un ottimo rapper”.

4. Scopriamo che Bieber non è il tipo che ama stare solo

Un brano semplice con un cupo riff di chitarra, E.T.A., lo descrive a “mangiarmi le unghie” mentre aspetta che qualcuno – Hailey, si presume – torni a casa. “Mandami la tua posizione così so dove sei,” canta ansioso. In Available, una canzone sull’essere emotivamente e fisicamente disponibili, lo dice ancora più chiaramente, ammettendo: “Mi sento frustrato quando hai da fare”. Durante la presentazione, ha persino provato a chiamare la moglie via FaceTime perché le mancava. Lei però, dato il fuso orario, stava ancora dormendo, cosa che deve aver leggermente sollevato Bieber. “Mi odierà per questo,” ha commentato con una risata mentre provava a chiamarla.

Justin e Hailey Bieber a New York City, Febbraio 2020SPL5146415_010
Justin e Hailey Bieber a New York City, Febbraio 2020
Splash News5. Gli piacciono le relazioni a lungo termine

Durante la serata, ha chiesto a coloro che avevano un “significant other” – così l’ha chiamato – di alzare la mano, poi ha espresso compassione per tutti gli altri. In Come Around Me parla dell’impegno e dell’intimità con un couplet un tantino melenso: “Trattami come se ti mancassi anche se sei con me”. Nell’orecchiabile Forever, che ha l’aria di un futuro singolo, chiede persino: “Potresti stare con me per sempre, sempre sempre?”.

6. Attribuisce a Hailey il merito della sua autostima

That’s What Love Is, una delle varie tracce accompagnate dalla chitarra alla fine dell’album, contiene parole piuttosto rivelatrici. “Se la mia autostima cala, tu la ritiri su fino a sfondare il soffitto,” canta, ed è un momento genuinamente commovente.

7. Il disco racconta dei suoi anni difficili e della diagnosi della malattia di Lyme

“Sono stati un paio d’anni difficili, sono passato attraverso una serie di cambiamenti, è stato interessante,” ha detto ai fan all’indigO2, dove ha anche suonato cinque canzoni con la chitarra acustica, incluse Yummy, Changes e Intentions. “Penso che questo disco rappresenti in parte proprio questo, la sofferenza, le sfide, i cambiamenti. Mi sono anche sposato con una bella donna, bellissima dentro e fuori”. Ha assicurato che l’album parla dei suoi momenti più duri, e si augura che questo serva a ricordare ai suoi fan che non sono soli. “Passiamo tutti attraverso dei cambiamenti, diversi per ognuno di noi. Possiamo gestire queste fasi con indulgenza, pazienza e attenzione, o possiamo scegliere di essere arrabbiati, amareggiati e pieni di risentimento. Spero che il mio percorso possa aiutarvi a capire che si può andare avanti”.

8. Pur essendo un album R&B, risente dell’influenza dell’icona folk Tracy Chapman 

Durante la serata, parlando di Fast Car di Chapman, Bieber ha dichiarato che è “una delle mie canzoni preferite di sempre” e che ha direttamente ispirato la penultima traccia del disco, At Least for Now. È un brano che scopre davvero il lato vulnerabile di Bieber. “Ho dimenticato di dire che mi metterò in sciopero, almeno per il momento,” canta, forse alludendo alle date del tour Purpose da lui annullate nel 2017. In ogni caso, questa toccante canzone contiene una delle migliori performance vocali di Bieber – specialmente sulle note più alte.

9. C'è almeno un brano che parla di sesso

Bieber ci ha detto che Take It Out on Me, un pezzo di bedroom music dominato dai bassi, è un messaggio per Harley: “qualunque cosa succeda, lei se la può prendere con me… sotto le lenzuola, capite cosa intendo?” Sì, Justin, direi che capiamo. Durante la Q&A, Biebs si è spinto oltre quando, a un fan che gli chiedeva cosa facesse nel tempo libero, ha risposto: “Dipende da con chi sono. Se sono con mia moglie ci piace, ehm… Potete immaginare cosa facciamo tutto il giorno. È da fuori di testa, questo posso dirlo. Non facciamo praticamente altro. Ci piace guardare i film. Ci piace… ehm, guardare Netflix e rilassarci. Più che altro ci dedichiamo alla parte relax, però!”.

10. C'è anche Dio nelle canzoni di Bieber

La religione è diventata sempre più importante per Bieber negli ultimi anni: lui e Hailey hanno iniziato a frequentarsi dopo essersi imbattuti l’uno nell’altra alla Hillsong Church New York, una chiesa evangelica nota tra le celebrità. Nel malinconico title track dell’album, Bieber descrive la sua nuova filosofia fondata sulla fede: “La gente cambia, le circostanze cambiano, ma Dio resta lo stesso”.

Changes di Justin Bieber è ora disponibile.



Continua a leggere

Ashley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (1).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (2).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (3).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (4).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (6).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (5).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (8).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (7).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (9).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (11).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (12).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (10).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (13).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (15).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (14).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (16).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (17).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (18).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (19).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (20).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (21).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (22).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (23).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (24).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (25).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (26).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (27).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (28).jpgJamie StokerAshley Williams vogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (29).jpgJamie StokerAshley Williamsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (30).jpgJamie StokerAshley Williamsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (31).jpgJamie StokerAshley Williamsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (32).jpgJamie StokerAshley Williamsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (33).jpgJamie StokerAshley Williamsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (34).jpgJamie StokerAshley Williamsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (35).jpgJamie StokerAshley Williamsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (37).jpgJamie StokerAshley Williamsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-ashley-williams (36).jpgJamie Stoker


Continua a leggere

Si è ormai concluso il Festival di Sanremo 2020 ma ancora si parla dei protagonisti e dei loro look. Sul palco dell'Ariston Elettra Lamborghini ha conquistato tutti con la sua simpatia e con il ritmo della hit "Musica (e il resto scompare)" e anche indossando per le diverse esibizioni look sensuali e originali. Ecco quanto costano i vestiti della cantante e il valore dei suoi preziosi gioielli.Continua a leggere

Continua a leggere

Kiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (3).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (1).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (2).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (4).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (5).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (6).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (7).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (10).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (9).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (8).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (11).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (13).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (12).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (16).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (14).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (15).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (17).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (18).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (19).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (20).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (21).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (22).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (24).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (25).jpgJamie Stoker Kiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (23).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (28).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (30).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (29).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (31).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (32).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (36).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (38).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (37).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (40).jpgJamie Stoker Kiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (41).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (42).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (43).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (45).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (46).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (47).jpgJamie StokerKiko Kostadinovvogue-london-fashion-week-2020-backstage-kiko-kostadinov (49).jpgJamie Stoker


Continua a leggere

Shrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (2).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (1).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (3).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (4).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (5).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (6).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (7).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (8).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (9).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (10).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (11).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (14).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (12).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (13).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (17).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (15).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (16).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (18).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (20).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (19).jpgJamie StokerJamie Stokervogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (22).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (21).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (23).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (25).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (24).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (26).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (27).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (28).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (29).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (30).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (31).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (34).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (35).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (33).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (36).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (37).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (38).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (39).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (40).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (42).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (41).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (43).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (45).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (44).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (46).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (47).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (49).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (48).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (50).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (52).jpgJamie StokerShrimpsvogue-london-fashion-week-2020-backstage-shrimps (51).jpgJamie Stoker


Continua a leggere

Matty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (1).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (2).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (3).jpgJamie StokerMatyt Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (4).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (5).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (6).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (7).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (9).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (8).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (11).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (12).jpgJamie StokerMatty Bovan vogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (10).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (13).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (14).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (15).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (16).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (17).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (18).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (19).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (21).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (20).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (22).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (23).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (24).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (25).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (26).jpgJamie StokerMatty Boavnvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (27).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (30).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (28).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (29).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (31).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (32).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (34).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (36).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (35).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (37).jpgJamie StokerMatty Bovanvogue-london-fashion-week-2020-backstage-matty-bovan (38).jpgJamie Stoker


Continua a leggere

Wanda Nara ha trascorso lontano dal suo amato Mauro Icardi il San Valentino per apparire sul palco dell'undicesima puntata del Grande Fratello Vip 2020. Dopo una videochiamata con Icardi documentata sui social, l'opinionista del GF Vip è salita sul palco con un romantico look composto con abito rosso intenso e sandali gioiello in argento. Ecco tutti i dettagli del look di Wanda Nara sul palco del reality di Canale 5.Continua a leggere

Continua a leggere

Le strade di Londra si aprono per accogliere il più variegato gruppo di personalità internazionali raccoltosi nella capitale britannica in occasione della London Fashion Week. Una passerella al di fuori degli show dove lo stile individuale trova la sua massima espressione in mix di colori, texture e volumi. Divenuto una realtà fashion a se stante, separata dalle collezioni ma elemento fondamentale nella definizione delle tendenze stagionali, lo street style esplode in tutta la sua molteplice originalità negli scatti di Jonathan Daniel Pryce, che immortala la kermesse londinese. 

Street stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (1).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (2).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (4).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (5).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (6).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (7).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (3).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (9).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (10).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (12).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (16).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (14).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (15).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (19).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (20).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (17).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (18).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (21).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (22).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (25).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (23).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (26).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (24).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (27).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (28).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (29).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (30).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (31).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (34).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (32).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (33).jpgJonathan Daniel PryceStreet stylevogue-london-fashion-week-2020-street-style (35).jpgJonathan Daniel Pryce


Continua a leggere

Rilastil11_2016_astuccio_integratore.jpg
Rilastil - Liporeducer Integratore - 29,50 €
L'Erbolario01_Idroscrub_AC.jpg
L'Erbolario - Ananas Cell Idroscrub - 14 €
BabasuccoAfter-Excess_Babasucco.jpg
Babasucco - Super After Excess - 20 €
Pompadour49413_Detox_18.jpg
Pompadour - Detox - 2,39 €
Bionike bionike-defenceboby-anticellulite.jpg
Bionike - Defence Boby anticellulite - 41,99 €
AlmaKAlma-K-Contour_Gel-Anticellulite-Tonificante.jpg
AlmaK - Contour Gel Anticellulite Tonificante - 25,46 €
HAIM SCHWARCZENBERGFilorgaBody_Detox-filorga.jpg
Filorga - Body Detox - 33 €
Bios LineCell-Plus-MD-Booster.jpg
Bios Line - Cell-Plus MD - 32 €
Clarins CLARINS-Huile-Anti-Eau.jpg
Clarins - Huile Anti Eau - ‎51 €
Comfort ZoneComfort-Zone_Body-Active_Booster-(1).jpg
Comfort Zone - Body Active Booster - 45 €
Dermolab Dermolab_ZoneSpecifiche_PanciaFianchi.jpg
Dermolab - Zone Specifiche Pancia Fianchi - 14,90 €
Matt & dietDrena-new.jpg
Matt & diet - Kcalory Drena - 9,90 €
Collistar Fango-Scrub-Rimodellante_collistar.jpg
Collistar - Fango Scrub Rimodellante - 31,50 €
La Farmacia delle ErbeFDE-SUPERDRINK_DETOX.jpg
La Farmacia delle Erbe - Superdrink Detox - 3,90 €
L'AngelicaANG HF TISANA FUNZ DRENANTE 20f (10p)
L'Angelica - Tisana Drenante - 3,15 €
Maison Bio Maison-Bio_Siero-Corpo-Intensivo-Anticellulite-[2][1].jpg
Maison Bio - Siero Corpo Intensivo Anticellulite - 29 €
WeledaOlioBetullaBO_2013.jpg
Weleda - Olio Cellulite alla Betulla - 15,99 €
NuxeNUXEBODY HuileMinceur ferme 2014
Nuxe - Body Huile Minceur Cellulite Infiltrée - 27 €
L'Occitane L'Occitane_OLIO-SOUPLESSE-MANDORLA-100-ML-(2).jpg
L'Occitane - Olio Souplesse Mandorla - 36 €
Plants & NaturePLANTS&NATURE.jpg
Plants & Nature - Ti Snella - 24 €
Pesoforma Nature PF-Nature-Curcuma-Carciofo_28Nov2017.jpg
Pesoforma Nature - Curcuma & Carciofo - 7,90 €
RodialRodial_Super-Fit-Size-Zero.jpg
Rodial - Super Fit Size Zero - 81,50 €
LPGSOS-CAPTEUR-PETITS-ÉCARTS-LPG_box[1].jpg
LPG - Capteurs SOS Petits Écarts - 46 €
Puressentieltaglia-fame.jpg
Puressentiel - Coupe Faim Slimstick - 9,95 €
WITT NaturalformaWITT_Naturalforma_CremaAnticelluliteEffettoUrto-(1).jpg
WITT Naturalforma - Crema Anticellulite Effetto Urto - 22,90 €
Ven-Mech VenMech_Decottopia.jpg
Ven-Mech - Decottopia - 22 €
HesitoHESITO_ACTIVATION_Shaping-Booster.jpg
Hesito - Activation Shaping Booster - 55 €


Continua a leggere


X

privacy